Cura del corpo » Diete » Cibo di madre dopo la consegna: una dieta nei primi giorni, il primo mese

Cibo di madre dopo la consegna: una dieta nei primi giorni, il primo mese

La nascita della nuova persona esige dalla donna di cambiamento essenziale delle abitudini principali e le dipendenze in una dieta quotidiana. Il cibo di madre dopo la consegna viene all'avanguardia alla soluzione di una domanda di sviluppo sano e tempestivo del bambino. Il latte delle donne sostituirà con il periodo lungo per il bambino tutti i prodotti. Sarà una fonte delle proteine, i grassi, i carboidrati, gli elementi minerali e altre sostanze utili necessarie per la crescita di successo di un piccolo organismo.

I principi fondamentali del cibo della donna durante una lattazione

Nel primo alcune settimane dopo la consegna la quantità del latte del seno assegnato da un organismo femminile di solito differisce da 1 a 2 litri al giorno. Naturalmente, l'organismo della madre nutrente deve risarcire spese simili. Con questo scopo i nutrizionisti hanno sviluppato i principi fondamentali del cibo della donna nutrente.

Una varietà — pegno di nutrizione sana e buona di madre giovane

Si sa che il dietology è la scienza esclusivamente applicata e è possibile trattare le sue raccomandazioni in modo diverso. Tuttavia, all'atto di calcolo delle sostanze utili necessarie per la donna nutrente, molti esperti sono venuti a un consenso molto tempo far.

L'indennità di cibo delle madri nutrenti deve essere piuttosto varia e includere tutti i prodotti principali: da carne lavorata e latticini a verdure e frutto. Che gli esperti avvisino giovani:

  • Il pesce è abile per mummie durante questo periodo, generalmente gli esperti raccomandano gradi poveri di grassi, per esempio, di una pertica di picca o un nasello. I piatti da pesce esigono il trattamento termico, e i brodi o la minestra di pesce soprattutto sono adatti per le donne nutrenti.
  • La carne e la carne lavorata sono raccomandate solo nella forma di un uccello o una carne di montone. La carne di maiale è dannosa per madre giovane e il bambino il contenuto alzato di colesterolo, e il manzo ha un effetto sfavorevole su lavoro di un tratto gastrointestinale del bambino. I piatti devono esser stati bolliti o cotti a vapore.
  • I latticini per il cibo di questo contingente di donne ancora causano dispute tra specialisti in domande di dietology di madri giovani. I derivati di latte di solito promuovono l'aggiunta in una dieta della donna di una grande quantità di proteina di animale, ma nello stesso momento, i latticini sono capaci per causare il disordine di lavoro di un tratto gastrointestinale in madre e il bambino. Il trattamento termico di latticini permetterà di abbassarsi effetti negativi simili

Per allattamento al seno di successo la donna ha bisogno di acquisire ogni giorno la quantità corrispondente di animale e grassi vegetali: se è sufficiente burro o 20 gr grossi. per giorno per una lattazione normale, un olio vegetale o un olio d'oliva l'organismo di madre giovane esigerà circa 30 — 35 g tra 24 ore.

Cibo di madre dopo la consegna: una dieta nei primi giorni, il primo mese

Stimolazione di attività di un tratto gastrointestinale alla donna nutrente e il suo bambino

Il lavoro di intestini alla donna e il suo figlio è uno dei fattori principali dei primi mesi dopo la consegna. Per stimolazione di attività simile è necessario includere una certa quantità di verdure o frutto in una dieta quotidiana di madre. Questi impianti contengono molte fibre di cibo e di cellulosa che direttamente intaccano la crescita di un movimento vermicular di intestini.

È il migliore di tutti per usare il frutto e le verdure un'origine locale e una natura stagionale. Il più spesso gli esperti raccomandano per introduzione a una dieta quotidiana della donna nutrente di midolli vegetali, carote, zucche o barbabietole. Comunque considerando il sistema immunitario debole di un organismo da bambini, la quantità di verdure per ricevimento simultaneo non deve eccedere 150 — 200 g.

Il cibo che si nutre dopo la consegna preme anche un gran numero di frutto. Le mele, le pere, le prugne e il ribes non solo permetteranno di ricevere il contenuto necessario di vitamine, ma anche daranno la probabilità a un organismo femminile e da bambini per estinguere le esigenze di glucosio.

È migliore per limitare lo zucchero e altra pasticceria siccome la probabilità di sviluppo di reazioni allergiche al loro uso è alta. Inoltre, il glucosio promuove la formazione di acidi grassi al bimbo che può intaccare il funzionamento normale del suo fegato e pancreas.

Liquido per la donna nutrente

L'acqua è una base di attività di qualsiasi organismo, e la madre giovane non può essere un'eccezione di questa regola. Considerando perdite naturali, la donna nel periodo di una lattazione deve bere non meno di 2 — 3 litri d'acqua e altri liquidi.

All'atto di calcolo di equilibrio dell'acqua della madre nutrente è necessario ricordare che, oltre ad acqua, in una dieta della donna ci sono succo, primi corsi, tè.

Proprio dopo parto e inoltre dopo operazione di Taglio cesareo, la quantità d'acqua per la donna in esigenze di lavoro da esser limitate. È collegato a ridistribuzione di liquido libero tra tessuti in un organismo di madre giovane e una lattazione in eccesso possibile che può condurre a sviluppo di mastitis e altri processi incendiari di ghiandole mammarie.

Il cibo della donna non deve essere pericoloso per il bambino

Non è necessario dimenticare che molti prodotti che non causano reazioni negative in madre giovane, possono essere pericolosi per un piccolo organismo. Il frutto capace per causare varie reazioni allergiche può diventare il pericolo principale per il bimbo o condurre a disordine di lavoro di un tratto gastrointestinale al bambino.

Com'è stato già detto sopra, al momento di nutrizione di esso è necessario limitare a un petto l'uso di piatti con il contenuto alto di zucchero. Qui è possibile portare la varia pasticceria, i dolci latticini, il succo di fabbrica, eccetera. Certamente, sotto un divieto totale c'è qualsiasi dolce bevanda gassata, come "Coca-Cola" o "Bajkal".

L'opinione di molti pediatri su un divieto per madri giovani di qualsiasi verdura e frutto di colore rosso è largamente conosciuta. È difficile da raccontare, se è la prudenza simile una leggenda, comunque gli esperti consigliano fortemente di evitare durante nutrizione da un petto di un agrume, lamponi, una fragola e pomodori. Il nutrente le donne deve trascurare raccomandazioni simili.

Proprio dopo parto la dieta di madre giovane è limitata quanto possibile, e solo dopo raggiungimento di 3 mesi dal bambino forse l'introduzione di nuovi prodotti alla dieta di madre. Questo deriva dal fatto che di questo momento il sistema immunitario al bambino è più o meno formato, e può adeguatamente reagire a telefonate esterne.

Primo mese dopo la consegna: consiglio professionale

Stranamente abbastanza, ma al pasto di donna nutrente è consigliato di limitare i primi 2 — 3 giorni. Il suo organismo deve adattarsi a riorganizzazione ormonale, e gli intestini affollati possono causare la diminuzione in rilascio di Prolactinum e oxytocin che, a sua volta, riducono un latte del seno di produzione. Perciò il cibo dopo la consegna sarà i primi giorni piuttosto limitati.

Gli intestini della donna hanno bisogno di esser sgomberati dopo del periodo di parto e portare tutte le scorie che si sono accumulate là di un organismo. La madre giovane può esser aiutata da gran volume di liquido. Gli esperti raccomandano in esso il periodo alla mummia nutrente dogrose il brodo, le bevande di frutto, le composte da frutta secca. Il dolce succo e le bevande che si agitano in intestini devono diventare un'eccezione.

Non meno importante può essere un uso dalla donna invece d'acqua di tinture speciali e tè vegetali. L'ortica e una camomilla hanno l'effetto di diminuzione in rischio di sviluppo di sanguinamento tardo, il prezzemolo stimola il sistema nervoso della madre nutrente, e il biancospino o Melissa promuovono l'atterramento di una depressione post-parto.

Nei primi giorni dopo i piatti principali di consegna la madre giovane deve avere vari porridge su acqua o con aggiunta di olio d'oliva, minestre vegetali, banane o casseruole di mele. Da patate di verdure, i midolli vegetali, le cipolle e un cavolfiore sono generalmente raccomandati. L'ultimo è una delle verdure principali in una dieta della donna nutrente fino a 3 mesi quando i pediatri permettono di aggiungere per giorno su alcun grammo a una dieta quotidiana un cavolo bianco. Anche la maggior parte è possibile raccontare su cetrioli o barbabietola.

Da prodotti di farina la preferenza ha bisogno di esser data a maccheroni o spaghettis, fatto di gradi solidi di grano. Il formaggio solido è risolto, ma non più di 50 g al giorno e a controllo completo di una condizione di un tratto gastrointestinale del bimbo.

Il cibo di madre dopo la consegna deve promuovere il primo mese la soluzione di ancora uno problema delicato. La donna durante questo periodo è soggetta a serrature dolorose. Questi problemi con un tratto gastrointestinale sono causati da cambiamento di una dieta solita e riduzione del liquido circolante che è collegato ad allocazione di latte del seno.

La maggior parte di esperti consigliano di usare la barbabietola, il cavolo di mare e sfrondano per lotta contro questi sintomi. Tutti gli impianti devono esser entrati in una dieta di madre giovane solo dopo trattamento termico e in dosi frazionarie. Inoltre, la donna si sente obbligata a controllare una condizione del bambino costantemente.

Molti pediatri per la soluzione di un problema simile avvisano per usare prodotti di latte fomentati quale base è un probiotics. Se ancora è possibile essere d'accordo con raccomandazioni simili, l'inclusione in una dieta della donna nutrente di crusca prenota molte domande.

Dopo 13 — 14 giorni di solito raccomandano l'espansione di una dieta e un aumento di volume del cibo per madre giovane. I consigli comunque simili non sempre conducono a risultati positivi perciò la mummia nutrente deve esser guidata dallo stato e da reazione del bambino a nuovi prodotti.

Cibo di madre dopo la consegna: una dieta nei primi giorni, il primo mese Consigliamo di leggere l'articolo su una dieta dopo Taglio cesareo. Da esso impara prodotti utili per madre e il bambino dopo operazione, il menù approssimativo per la donna, la preparazione corretta di piatti.

Questo precisamente è impossibile per madre giovane

Durante nutrizione da un petto la donna deve escludere completamente dalla dieta i prodotti che possiedono l'attività allergica aumentata. Qui porti il cioccolato, il caffè, il miele, un agrume, ha fumato prodotti e le spezie. Non è consigliato usare nel cibo durante una lattazione qualsiasi salamoia o scatolame: oltre al contenuto alzato di sale di tavolo e spezie, in loro ci possono essere batteri anaerobic estremamente pericolosi.

Com'è stato già annotato, è necessario limitare quanto più possibile lo zucchero, il glucosio e altre sostanze che si agitano in intestini della donna e il bambino. Le bevande gassate, certamente, anche sono escluse da una dieta prima della fine del periodo di una lattazione.

Cibo di madre dopo la consegna: una dieta nei primi giorni, il primo mese Che sia impossibile mangiare dopo la consegna

C'è un gran numero di impianti che direttamente non influenzano negativamente un organismo di madre e bambino, comunque dalla presenza fanno il latte del seno inadatto all'uso. L'aglio, le cipolle, il cavolo e le mandorle sono contraindicated per madre giovane durante nutrizione da un petto.

Bene e, certamente, alcool e nicotina. Le sostanze simili sono dannose e per la persona ordinaria, in un organismo della donna nutrente e inoltre il suo figlio, possono causare la massa di reazioni patologiche quale conseguenza può essere una frustrazione permanente di salute.

Il cibo della donna nutrente — la domanda molto delicata e difficile perciò non è necessario provare a risolverlo indipendentemente. Per evitare conseguenze negative per loro e il bambino, tutte le decisioni su introduzione di nuovi prodotti a una dieta hanno bisogno di esser discusse con il medico generico essente presente. Dopo che tutta la qualsiasi madre durante una lattazione è responsabile non solo di sé, ma anche è il garante di sviluppo sano del bambino.